mercoledì 21 marzo 2007

Marketing Territoriale e Comunicazione dei Programmi: un esperimento per un Portale Turistico

Nell'ultimo post pubblicato su Progetto-David, cercando di sintetizzare le idee di Claudio Iacovelli, ho timidamente fatto cenno ad un'idea...

Considerando l'efficacia del filmato reale come veicolo di un messaggio turistico promozionale e valutando con attenzione i modelli di Portale Turistico (citati come vincenti) che combinano marketing territoriale e comunicazione promozionale di una visione "politico-economica" di ampio respiro, ho detto che un buon contenuto di un Portale potrebbe essere il filmato di un intervento di un Sindaco che invita direttamente a visitare il proprio Comune parlando delle strategie messe in atto per il Turismo !

Proprio ieri sera ho avuto la conferma che questa potrebbe essere un'idea non del tutto astrusa. Vi racconto perchè.

A Guardiagrele (il mio paese) è stata registrata una puntata della trasmissione Abruzzo Made in Italy che verrà trasmessa sulla nostra emittente locale ATv7 e, poi, sul satellite principalmente per gli Abruzzesi nel Mondo.

Oltre alla banda locale, ad un gruppo blues di giovani guardiesi (questo è il nome degli abitanti di Guardiagrele. Attenzione: non guardiagrelesi !) e alla Corale dei Pensionati, sono intervenuti anche il Sindaco e alcuni Assessori. Vi riporto qualche brano degli interventi:


Sindaco
- Guardiagrele punta e deve continuare a puntare sulle sue bellezze. Stiamo ristrutturanto le Strade, le Piazze ed i Giardini Pubblici per accogliere ancora meglio i nostri visitatori.

Assessore al Turismo
- Guardiagrele è Città, grazie al riconoscimento del Presidente della Repubblica. Ci sono tante manifestazioni ed eventi culturali. Visitateci e non rimarrete delusi!

Assessore ai Servizi Sociali - Guardiagrele è una città solidale con le sue tante associazioni messe a sistema grazie al Forum che ogni anno porta qui personalità che ci aiutano nelle riflessioni

Assessore all'Ambiente
- I progetti urbanistici hanno criteri fondati sulla sostenibilità


E' poi intervenuto anche un ristoratore locale che con passione ha saputo descrivere alcuni dei piatti tipici Guardiesi con un dettaglio ed un trasporto tale da suscitare emozioni e tanta voglia di...mangiare!

Le parole dirette degli Amministratori sono state coinvolgenti e, secondo me, potenzialmente in grado di conquistare almeno l'interesse verso la nostra Guardiagrele. C'hanno messo la faccia, hanno raccontato Guardiagrele, hanno illustrato i programmi e presentato le varie anime della nostra Terra...

Immaginate un filmato con questo tipo di personaggio e natura di messaggio e pensate al positivo e persuadente effetto che potrebbe avere (spero di avere subito un formato digitale dell'intervista al Sindaco da mettere a disposizione del Progetto David). Soprattutto se abbinato ad uno che racconti le nostre bellezze...

4 commenti:

carlo ha detto...

Sui politici in video che parlano.. mmm ho i miei dubbi, anche quando sono persone estremamente serie.
Rutelli a chiacchiare aveva descritto un bel portale...e la credibilità (media) dei suddetti non è alta, figuriamoci se sono sconosciuti ai più.
Meglio i video dei luoghi, magari con il commento audio del politico!

ES:1
Sindaco - Guardiagrele punta e deve continuare a puntare sulle sue bellezze. Stiamo ristrutturanto le Strade, le Piazze ed i Giardini Pubblici per accogliere ancora meglio i nostri visitatori.
=>preferisco un video che mi faccia vedere il bel "selciato" ristrutturato o i giardini nuovi.

ES. 2
Assessore al Turismo - Guardiagrele è Città, grazie al riconoscimento del Presidente della Repubblica. Ci sono tante manifestazioni ed eventi culturali. Visitateci e non rimarrete delusi!
=>Un video del bolognino d'oro, della mostra dell'artigianato? non sarebbero meglio! ;-)

Marco Dal Pozzo ha detto...

@Carlo
Sui politici che parlano anch'io ho molti dubbi. Guardate perchè...
Battute a parte, il senso del mio post è quello di cercare di recepire le indicazioni di Claudio Iacovelli (fare marketing territoriale e comunicazione di programmi).
E penso che uno dei modi di comunicare i programmi turistici sia quello di affidare la parola agli Amministratori locali che, in modo appassionato, possono davvero trasmettere valori in grado di persuadere !

Claudio Iacovelli ha detto...

Coinvolgere esponenti locali é, indubbiamente, un modo per assicurare il visitatore di un certo "commitment" della località nel costruire un'offerta di valore, o almeno dai contenuti attendibili.

Ma il tentativo di far intervenire i responsabili, ad esempio, dei servizi turistici di un territorio, o di un museo, oppure il manager di una particolare struttura alberghiera, può essere utile anche per chi interviene: si tratta infatti di un modo per valorizzare pubblicamente un prodotto/servizio turistico, "mettendoci la faccia".

E' un modo assolutamente normale per far interagire, direttamente, chi sviluppa e controlla una determinata offerta con chi potrebbe esserne interessato.

Bisogna affermare la consapevolezza che la promozione di un territorio/sito non debba essere una prerogativa dettata da un marketing di consumo: i consumatori dovranno essere messi nella migliore condizione di poter fare una scelta consapevole, ed il Progetto-David può essere la maniera idonea per mettere in discussione un'idea, forse, troppo stereotipata di "fare promozione turistica".

Marco Dal Pozzo ha detto...

@Claudio
Il tuo commento mi dice che ho interpretato bene le tue parole e le tue indicazioni.
Grazie per il tuo contributo!