lunedì 26 novembre 2007

RiChieti, riprogetti del Portale di Chieti. Una buona idea (IMHO)

E' da qualche giorno online il nuovo sito istituzionale del Comune di Chieti. Un gran bel passo in avanti rispetto alla vecchia versione (un confronto lo potete fare direttamente dando uno sguardo alle figure che pubblico. Spero infatti che presto l'Amministrazione di Chieti dismetta il vecchio Sito). [Ne parlo perchè vivo a Guardiagrele che è proprio in provincia di Chieti.]



Ho letto su diversi blog delle critiche più o meno feroci al lavoro fatto da Multicon, l'Agenzia che ne ha curato la pubblicazione e vi confesso che non so da che parte schierarmi (c'è comunque da vedere cosa il committente abbia richiesto!). Voglio condividere, almeno con quanti ne hanno già parlato (i riferimenti sono in Webliografia), alcune riflessioni.

E' stato fatto il paragone con il caso di italia.it e sinceramente mi sembra fuori luogo. italia.it era (parlo al passato dato che il Ministro Rutelli ne ha dichiarato qualche tempo fa il fallimento) un portale turistico mentre qui si parla di un Sito Istituzionale. italia.it sarebbe dovuto costare 40 milioni di euro invece qui di euro ne sono stati spesi moltissimi di meno. Ok, sono sempre soldi pubblici che potevano essere utilizzati meglio ma 2500 euro sono davvero pochini. Non trovate?

Qualcuno, in un commento ad uno dei post che segnalo, ha azzardato un'ipotesi RiChieti. Io credo che questa sia una buona idea perchè basterebbe organizzare un incontro in qualche bar della Città per tirare giù, sorseggiando un caffè e mangiando una buona sfogliatella, un documentino di specifica di un Portale o, almeno, una nota che ne evidenzi gli aspetti da migliorare.

Ritalia non ha funzionato perchè molti hanno visto l'evento come una vetrina in cui mettersi in mostra per poi scappare quando ci sarebbe stato davvero da fare. Per Chieti il gioco sembra più facile anche e soprattutto perchè è lo stesso Sindaco che chiede, nella Home, un contributo per migliorare lo "strumento". In italia.it Rutelli sembrava invece orgoglioso della sua creatura :-/

Un po' rivivo i tempi di italia.it quando c'era spazio solo per le critiche :(

Adesso Chieti ci da una nuova occasione: dimostriamo che non siamo bravi solo a parole e mandiamo una bella e-mail a Francesco Ricci :) Magari allegando quel documentino prodotto al Caffè di San Giustino!

A meno che Maxime non l'abbia già fatto :)

Anche perchè dobbiamo far meglio di Senigallia :D

Webliografia

[1] pensierineccesso - Chieti... e ti sarà dato!
[2] teate.net - nuovo sito del comune
[3] chieti.blogspot.com - il nuovo sito web del comune
[4] PrimaDaNoi.it - Chieti ha un nuovo sito, «2.500 euro spesi inutilmente»

2 commenti:

esav ha detto...

@Marco ... con 2500 euro ci sono webmaster che a malapena "alle aziende" consegnano una paginetta di presenza sul web [corredata da 2/3 pagine interne] gli standards web [W3C] scordateli :) etc etc ... a livello comunale è stato fatto un minimo di lavoro base "cercando di rispettare le direttive della legge stanca" [d'obbligo per enti come le pubbliche amministrazioni]... mancano alcune sezioni ... ma a quanto sembra è un work in progress [tu ne sai molto piu di me, avendo seguito il caso] ... direi che ce la stanno mettendo tutta e a quel prezzo si trova ben poco !!! ... IMHO non lo si può certo paragonare ad un portale turistico !

diamogli tempo e aspettiamo gli eventi [certo la user experience sarà importantissima per lo sviluppo del portale] fatevi onore :)

esav

Marco Dal Pozzo ha detto...

Grazie Enore del contributo!
Io sono d'accordo con te su tutta la linea. Anch'io sono convinto che il Sito sia appena partito e che, proprio con le segnalazioni dell'utenza, sara' migliorato.
Quindi il giudizio critico c'e' ma si potrebbe lavorare a renderlo, piu' in la' nel tempo, migliore!

Spero che questo botta e risposta sia utile alla causa :)