sabato 16 febbraio 2008

Veltroni vs Berlusconi - sul Web partita apertissima!


Ormai la campagna elettorale in Italia per le elezioni Politiche di Aprile è entrata nel vivo e, direi, visto che mancano meno di due mesi, che sta quasi per finire. I confronti con i biblici tempi degli Stati Uniti d'America sono sicuramente fuori luogo; penso però che ancor più fuori luogo sia il confronto sul piano della comunicazione sul Web. Vediamo perchè!

Così come avevo fatto un paio di settimane fa per i contendenti del Partito Democratico Americano, mi sono voluto divertire un po' con Berlusconi e Veltroni.

Sia Veltroni sia Berlusconi possiedono uno spazio in Internet.

Walter è presente con la sua Nuova Stagione che ha inaugurato ai tempi della sua corsa nelle primarie per diventare segretario del Partito Democratico. Sono passati parecchi mesi e lo spazio dedicato al Blog, pur non essendo stato completamente lasciato da parte, non sembra essersi poi così tanto rianimato: la frequenza dei post di Walter non è alta. Anzi! Sarà impegnato con il suo pullman ma occorre che si dia più da fare.

Silvio invece è più attivo su forzaitalia.it nello spazio News: in questi giorni i post si susseguono con un ritmo abbastanza sostenuto. Complimenti!

A dir la verità c'è una differenza: quello di Veltroni è a tutti gli effetti un blog dato che è possibile commentare mentre Berlusconi consente l'intervento dei visitatori solo nella bacheca. Inoltre mentre il primo con i suoi post sembra più parlare al cuore delle persone con interventi credo destinati a suscitare emozioni, il secondo (che non parla in prima persona) sembra scrivere di temi concreti. Di questi tempi penso che la seconda via sia quella più efficace ma mi aspetto che anche il leader del PD a breve cominci a parlare di programmi.

Dei primi dubbi però li ho: Veltroni è presente sul Web anche con il Sito ufficiale del Partito Democratico e sul Web ho trovato anche, per parlare di Berlusconi, uno spazio del Popolo della Libertà. Quali sono i siti da seguire?

Anche nel Social Networking constato un approccio diverso.

Walter Veltroni ha inaugurato un gruppo tutto suo: una community nella quale è possibile iscriversi e dalla quale parte l'invito a redigere la scala delle priorità del Partito Democratico. Attualmente gli iscritti sono 1234! In buona sostanza c'è un logging degli interventi dei membri che sono curioso di vedere come verrà utilizzato da quelli del partito! Esiste anche una community in seno al Sito del Partito Democratico.
Credo che la presenza di due Blog e due Gruppi possa disperdere un po' il senso della Comunicazione Politica di Veltroni ma probabilmente questa scelta è dettata dalla volontà di non identificare le due cose (partito e persona) in un atto che ha sempre portato critiche a Berlusconi. Lascio però a chi meglio di me si intende di questi temi un giudizio più approfondito.

Berlusconi invece è presente su Youtube con un canale che conta 124 iscritti e 2 video e su Flickr con 19 membri e 480 fotografie. La partecipazione dell'utenza è, quindi, abbastanza limitata: i commenti ai filmati per quanto riguarda Youtube ed una discussione su Flickr che però è privata!

Spostiamoci su Facebook.

Walter sembra aver preso la strada giusta: è presente ora con 44 friends (molti dei quali acquisiti proprio oggi). Sul suo Wall leggo ora che sta preparando l'Assemblea Costituente con il proposito di presentare anche il programma del Partito Democratico. L'invito è poi rivolto ai friends a seguire l'evolversi della situazione sia su Twitter sia sul sito del Partito Democratico. Questa volta i complimenti li faccio a Walter anche perchè, solo due giorni fa, di Walter Veltroni su Facebook ce n'era anche un altro: chissà come si sarà attivato per "eliminare" il suo omonimo (a dir la verità si trattava a tutti gli effetti di una burla dato che, oltre al nome, anche la foto era del segratario PD!)


Situazione a dir poco ambigua per il leader del Popolo della Libertà: quattro sono infatti i profili di Berlusconi. Insomma occorre che Silvio rimetta subito le cose in ordine!


Veniamo alla popolarità dei Siti/Blog.


Analizzando i siti dei due partiti si vede che il ranking Alexa del sito del Partito Democratico è pari a 218,366 mentre quello del Sito di Forza Italia è 133,661. L'andamento è praticamente identico fatti salvi i due periodi di maggiore attività per gli uni e per gli altri (l'Ottobre delle primarie per il PD e il Dicembre delle adunate per la nascita del PDL).

Su technorati è interessante scoprire che la Nuova Stagione ha (oggi) 805 blog reaction ed un'Authority pari a 65. I numeri sono migliori per Forza Italia dato che può vantare un'Authority di 277 e 1757 blog reaction. Berlusconi è in netto vantaggio con parametri doppi rispetto a Veltroni che paga la sua minore attività (meno post)!

Infine la popolarità dei personaggi.

Il grafico da Google Trends dimostra che Silvio è più ricercato di Walter.


La popolarità del primo è confermata anche dagli indici QDOS: 6607 per il leader del Centro-Destra e 4340 per quello del Centro-Sinistra. Stando ai valori evidenziati nella figura in basso, Veltroni perde terreno in termini di popolarità, impatto e individualità (cioè per QDOS Silvio è più conosciuto, è più seguito ed è più identificabile sul Web rispetto a Walter).



Questa panoramica che ho voluto fare sui due maggiori candidati alla carica di Presidente del Nostro Prossimo consiglio dei Ministri mi ha parlato di una situazione sul Web che complessivamente definirei poco chiara. La presenza sul Web di Berlusconi sembra essere maggiore rispetto a quella che può vantare Veltroni; quest'ultimo, però, sembra essere più disposto al dialogo grazie alla possibilità di commentare ogni suo singolo intervento sul Blog e sulla sua esposizione su Facebook. D'altra parte, però, Berlusconi è presente su Youtube e Flickr; Network che Veltroni sembra avere, almeno per adesso, snobbato.

Volendo fare un confronto con quello che sta succedendo negli Stati Uniti è evidente che, mentre i due candidati alle primarie del Partito Democratico USA hanno fatto una scelta fortemente individualistica con uno spazio personale (a cui si aggiunge una forte copertura dal punto di vista Social), i due nostri sembrano perdersi tra partito e persona. A dir la verità di questo soffre più Veltroni e non so fino a che punto questo possa giovare; Berlusconi invece si identifica quasi totalmente in un Sito che però non ha il nome del partito (o lista) che sta guidando alle elezioni.

Insomma la partita sembra apertissima e sarà appassionante anche la sfida dei numeri e, alla fine, quando tra soli due mesi si staranno proprio in questi giorni commentando i risultati, sarà molto interessante vedere se a vincere sarà stato quello che avrà avuto anche i numeri migliori sul Web!

11 commenti:

WAI2WAI - Luigi Bertuzzi ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Ciclostile ha detto...

Vorrei segnalare il sito www.ciclostile.it, che tra le altre cose contiene il feed Twitter di Veltroni e il manifesto "Un'Italia moderna si può fare" del Partito Democratico

Marco Dal Pozzo ha detto...

Luigi, lascia che mi illuda un po' :)

Ciclostile, grazie della segnalazione anche se il mio post non voleva parteggiare ne' per l'uno ne' per l'altro ;)

Gigi Cogo ha detto...

Andrebbero analizzate, se ne hai tempo, anche le azioni "laterali" più evidenti dei supporter, tipo questa:
http://it.youtube.com/watch?v=FBZtCZpm8A0

e cento altre che stavo analizzando su YouTube.
Senza entrare nel merito della veridicità, della bontà, del valore, ecc.
Son comunque azioni laterali che sposteranno poco ma che stanno cambiando il modo di fare campagna elettorale.

Marco Dal Pozzo ha detto...

Gigi, diciamo che mi sono voluto dedicare ai canali web "istituzionali" dei due candidati!

E' vero, ci sono azioni laterali che (anche se poco) qualcosa riusciranno a spostare. Il problema è, come dici tu, il tempo :-/

Lo stesso tempo che, io credo, le parti interessate dovrebbero dedicargli per poi cercare di rispondere al tipo di denunce che il video che hai segnalato contiene!

pukka ha detto...

Ciao Marco,
hai scritto: "Il grafico da Google Trends dimostra che Silvio è più ricercato di Walter"

Non sapevo Google indicizzasse anche le citazioni in giudizio, gli avvisi di garanzia, i processi in corso, le sentenze sospese, i falsi in bilanci, ecc...
;) ;)

Marco Dal Pozzo ha detto...

Pukka,
il mio è stato un lapsus ;)

Maldisatira ha detto...

Per fortuna sono nati anche siti che guardano il tutto sotto una luce umoristica e ironica, guarda qui ad es.:
http://silvioberlusconitipensa.blogspot.com
Ciao!

Marco Dal Pozzo ha detto...

@Maldisatira
e pensare che le cose che scrivi li' qualcuno le pensa davvero :D

Anonimo ha detto...

There are many social networking services operated like Orkut.com, MySpace, Facebook, etc. Orkut.com is being operated by Google. MySpace is an online community that lets you meet your friends' friends. These are popular sites especially among youths. Here people come into contact with each other and build up relations whether personal or business. There is a provision of creating a private community on MySpace and share photos, journals and interests with your growing network of mutual friends. We can judge the popularity of these sites by seeing their ranking in Alexa. Orkut has been steadily rising on the Alexa charts but MySpace is still significantly bigger than Orkut.com.

MySpace is for everyone:
1) Friends who want to talk Online
2) Single people who want to meet other Singles
3) Matchmakers who want to connect their friends with other friends
4) Families who want to keep in touch--map your Family Tree
5) Business people and co-workers interested in networking
6) Classmates and study partners

Anyone looking for long lost friends

Anonimo ha detto...

Arrivederci da Fottilitalia

08/04/2008

Si conclude qui l’esperienza web di Fottilitalia.com – il sito anti-italiano per eccellenza.
Che riassumere?
Che in questi 3 anni abbiamo avuto ragione su tutto:
• Che l’italia non è riformabile in alcun modo, sta andando verso un collasso di proporzioni storiche
• Che a pagare sono sempre i lavoratori, dipendenti e autonomi, del settore privato i meno responsabili dello sfascio (vedi riforma del TFR). Perciò fate di tutto per entrare nel settore pubblico i cui “diritti acquisiti” saranno gli ultimi a cadere.
• Che il progetto è quello di create un popolo italiano meticcio per salvare l’ unità nazionale attirando stranieri in ogni modo e dando loro il diritto di voto. Non solo, la Casta li farà entrare nelle forze dell’ordine, sindacati e pubblica amministrazione per controllare meglio che i cittadini paghino le tasse fino all’ultimo centesimo
• Che i popoli sono più forti degli stati e quindi che i meridionali e i romani sempre etnicamente prevarranno sui settentrionali ovvero “Ubi Maior, Minor Cessat”
• Chiaro esempio il caso Malpensa: mentre a Roma (da Storace a Giordano di PRC, alla CGIL del ROMANO Epifani della CGIL) tutti fanno il “tifo” per Fiumicino, a Nord la sinistra si è schierata contro Malpensa solo per fare un dispetto ideologico alla Lombardia “leghista e razzista” (es. Grillo, Chiamparino, Cacciari ecc)
• Che la casta cattocomunista sarebbe andata al governo solo per aumentare i privilegi degli statali (ripristino delle pensioni-baby, TFR raddoppiato, precariato abolito solo per loro)
• E che per finanziare ciò le tasse sarebberero continuamente aumentate ed è ciò che avverrà anche con Berlusconi o chiunque altro.
• L’ICI, IRAP, Canone Rai, Ticket Sanitari continueranno ad aumentare ed ad essere versati sopratutto al Nord per finanziare la “solidarietà” ai milioni di “migranti! entrati e a quelli che Berlusconi e Veltroni intendono fare entrare. Ci sarà subito un altro indulto/amnistia/depenalizzazione dei reati per favorire gli stranieri, oltre ai soliti meridionali
• Lo scopo di TUTTI i partiti (tranne forse la Lega Nord (?)) è l’unità d’italia a qualsiasi costo. Fateci caso, tranne che in materia di immigrazione (forse), il programma politico di Forza Nuova è identico a quello di Rifondazione Comunista: centralizzazione dei poteri, abolire la democrazia togliendo potere elettivo e referendario ai cittadini, casa e lavoro forniti dallo stato, pensioni uguali per tutti indipendentemente dai contributi versati. Gli immigrati avranno sempre più “diritti” e potere perché la casta li usa per italianizzare la penisola come la Cina ha “cinesizzato” il Tibet per controllarlo.
• Vedrete che dopo le elezioni, l’italia terminale dovrà sopportare un’altra “manovra” sui conti e a pagare saranno i lavoratori e cittadini della Padania non certo gli abitanti di Pianura o i ministeriali romani. Con qualunque “premier” a palazzo chigi.
• Non cambierà NULLA al Sud la mafia continuerà ad ammazzare, ad incassare soldi pubblici a fondo perduto, e la spazzatura indifferenziata sarà portata in Germania. Lo scopo di Fini, Berlusconi e Veltroni è quello di dare il voto agli immigrati per cercare di rinsaldare l’’unità “nazionele” a rischio dopo l’imminente collasso economico dello stato. Le divisioni fittizie in materia di tasse, tav, aborto eccetera servono a distrarre il popolino teledipendente.
• L’italia ha già perso il “know how” della tecnologia nucleare e della chimica fine, della moda. Sta per perdere quella dei treni ad alta velocità, dei trattori agricoli e dell’automobile con il disastro della Fiat
• Gli stranieri porteranno invece il “know how” del terzo mondo, i Suk, la prostituzione minorile per strada, criminalità cronica e le medicine contraffatte. Inoltre recitano il ruolo dei subprime rovinando le banche a cui noin restituiscono i prestiti tanto nessuno li persegue.
• Expo 2015? Non scherziamo! All’attuale IMMODIFICABILE aumento di immigrati e Rom a Milano, col diritto di voto dato loro dal milanese Berlusconi, Milano e vaste zone del Nord diverranno ingovernabili già verso il 2010! Figuriamoci nel 2015! Secondo voi la Casta milanese sta dalla parte degli zingari assassini o dell’‘expo’?
• L’italia NON è salvabile, sta miseramente morendo come miseramente ha sempre vissuto: dalle leggi razziali alle stragi di STATO (!!!), dalle trincee di Caporetto alle rive del Don. Durerà fino a quando la gente avrà i soldi per mettere benzina nelle auto dopodiché gli immigrati saranno abbastanza forti e numerosi da sovvertire il sistema della Casta tricolore. SOLO IN QUEL CASO saranno abolite ICI e IRAP, pedaggi autostradali, balzelli ai sindacati e canone Rai.

RINGRAZIAMENTI:

Ringrazio per la preziosa collaborazione il grande economista Eugenio Benetazzo e l’amico fraterno e cofondatore di Fottilitalia Francesco Cetti. Lola Zorza, Gianluca Zino, Sandman e Cheyenne per il loro utilissimo contributo nello sviluppare il sito. E tutti coloro che hanno diffuso e “spammato” il link a Fottilitalia.com

E di Domenico Gatti che ne sarà?
Forse non scomparirà tra i flutti del mare di Ustica come il Comandante del DC9 Itavia precipitato nell’’80. Se ben scruterete dentro Internet lo ritroverete.

Per il futuro pochi consigli pratici:

• Fate figli, il MIGLIORE investimento per il vostro denaro. Fateli più “bianchi” e istruiti possibile. Insegnate loro il dialetto della vostra zona e l’inglese, non l’italiano.
• Comprate terra coltivabile con annesso pozzo di acqua potabile di vostra proprietà. Ricordate che si può fare a meno dei gioielli, della TV, anche dell’automobile ma NON di mangiare e bere. Il cibo e l’acqua saranno il petrolio e l’oro del prossimo futuro.
• Non tenete soldi in banca in qualunque forma, ve li ruberanno tutti. Non credete minimante ai “consigli” di certi esperti dei giornali economici.
• Non versate tasse e imposte di qualsiasi tipo (in particolare all’INPS!) poiché la Casta userà quei denari CONTRO di voi. Fate carte false pur di riavere il vostro TFR.
• RISPARMIATE quei soldi per le cure dentistiche, occhiali e lenti a contatto, calzature ortopediche che a breve termine diverranno beni di lusso per i cittadini di razza bianca
• Infine, armatevi fino ai denti, procuratevi armi da fuoco in qualunque modo e preparatevi ad usarle. La Bosnia ed il Tibet vi aspettano lo stato zombie vi porterà all’inferno. Poichè la Casta cattocomunista userà tutti i mezzi per mantenere il potere. Getterà nell’arena contro i cittadini onesti, non solo la violenza dei centri sociali, Notav, Noglobal ma anche TUTTE le mafie “migranti” impunite e assoldate dal morente stato tricolore.
• Dovrete stare pronti ad ammazzare ed ad essere ammazzati per sopravvivere all’italia teminale. Il tasso di criminalità arriverà a livelli inimmaginabili, le carceri scoppiano a breve non faranno più nemmeno finta di arrestare i criminali.
Questo capitelo alla svelta, per il bene della vostra famiglia.

Fottilitalia.com – il sito anti-italiano per eccellenza
8 Aprile 2008

di Domenico Gatti del Canna-Power Team

Fottilitalia.com - il sito anti-italiano per eccellenza
Copyright - © 2005-2008 - All Rights Reserved