domenica 2 marzo 2008

e se la Rete funziona meglio della Realtà?



Il percorso che mi ha portato fin qui, a questo blog prima e all'apertura di mdpstudio.it poi, è iniziato nella prima riunione della Cooperativa Convivium di Servizi Turistici nella quale ero stato coinvolto da alcuni amici (e di cui tuttora faccio parte)!

Era un progetto molto stimolante perchè si trattava di promuovere il territorio in cui sono nato! Le idee erano chiare, le minime ricerche di mercato erano state fatte, la nostra preparazione era sicuramente adeguata; insomma c'erano tutte le premesse perchè la cosa funzionasse! Quello che rimaneva era pianificare il modo migliore e, soprattutto, più a buon mercato (dopo tutti i soldi investiti per pagare il notaio!) per comunicare i nostri Servizi e per farci, di conseguenza, raggiungere e contattare.

Mi ricordo che quella sera (se non ricordo male siamo nei primi mesi del 2003) dissi:

Ragazzi qui ci serve un Sito Internet in cui mostrare il nostro Spirito e la nostra offerta Turistica!

Alla fine li convinsi e pubblicammo il Sito della Cooperativa Convivium grazie anche agli amici di Sofitek (Carlo in primis!) che, proprio in quel periodo iniziavano la progettazione di un CMS che ora si è evoluto (www.mdpstudio.it, ad esempio, ora è fatto con un CMS migliore e sicuramente molto più performante in termini SEO); in seguito facemmo anche la scelta di arricchire la comunicazione dei nostri servizi con quella degli Eventi (soprattutto estivi) che la mia/nostra Guardiagrele sa regalare ai tanti visitatori che giungono ogni anno da tutta Italia e anche dall'estero.

La sfida fu anche quella di colmare una lacuna che, poi, la partecipazione a convegni del settore (l'Ecotur in primis) mi ha sempre rivelato non essere una peculiarità della sola mia Terra: la mancata integrazione e sinergia tra gli attori dell'offerta Turistica.
Una sfida che sul Web si tradusse in una scheda riservata all'Ospitalità (pur non essendo noi gestori di alcuna struttura) e ad una raccomandazione di alcuni Alberghi e Ristoranti; quelle che ci diedero il benestare a pubblicare sul Web una scheda loro dedicata. E la cosa davvero curiosa è che non chiedemmo nulla in cambio convinti del fatto che il tutto sarebbe stato anche a vantaggio della nostra offerta.

Convinti inoltre che era opportuno comunicare anche la Qualità e lessere Etico dei nostri servizi (per altro sempre confermataci dagli attestati di stima dei clienti), pubblicammo sul nostro sito la delibera di una Assemblea straordinaria in cui si dichiarava l'adesione al Codice Etico del Turismo.

I risultati ci sono stati, il Sito Internet ha funzionato come mai ci saremmo potuti aspettare: la gran parte dei clienti ci sono arrivati dai contatti da coopconvivum.it. E le soddisfazioni le abbiamo avute anche perchè coopconvivium.it è stato in tantissimi casi un servizio informativo (non solo turistico) per il Paese.

Il Sito poteva migliorare, lo so! I tanti studi e confronti di un paio d'anni (da lurker prima e da blogger poi) mi sono serviti a capire tante cose ma...

Purtroppo le cose sono cambiate: da un po' la Cooperativa Convivium non può disporre più, con la stessa regolarità dell'inizio, delle Guide Turistiche. E mi ritrovo, come responsabile del Sito, a dover rifiutare le richieste che, pur con i chiari limiti comunicativi di cui il Sito soffre (quattro anni e mezzo fa mi sembrava di aver fatto un buon lavoro anche considerando i risultati che arrivavano; ora so che di contatti ne avremmo potuto ricevere moltissimi di più ;) ), continuano ad arrivare.

Insomma, incredibile a dirsi, il Sito adesso funziona molto meglio della Cooperativa :)

Ho maturato in questi mesi la consapevolezza che uno Spazio Web debba essere lo specchio della realtà. O, per meglio dire, non debba essere un corpo estreneo alla Realtà Aziendale (di qualunque natura essa sia) che c'è dietro. In tantissimi casi ho constatato che il Sito Internet non è all'altezza della qualità del Prodotto/Servizio offerto. Nel caso della Cooperativa Convivium credo di poter dire che le cose stiano messe all'esatto opposto.

Perchè questo post?

In primo luogo per mettere a disposizione di chi l'avrà letto la mia modesta esperienza. Magari può tornare utile a chi si trova nelle condizioni in cui ero io nel 2003!

In secondo luogo per chiedervi un consiglio. La mia idea è, dato che ormai la Cooperativa chiuderà i battenti, di proseguire con un Blog in cui pubblicare solo gli eventi. Ho tantissime fonti, sento di poter scrivere meglio di qualche anno fa e, con una piattaforma opportuna, credo di poter stare in alto sui motori di ricerca per chiavi di nicchia. Con l'obiettivo di ricavare qualche cosa dalla pubblicità online e con la speranza di coinvolgere in nuovi modi quanto avranno, nel tempo, condiviso la mia stessa passione: Guardiagrele e il Web!

Voi che mi dite?

Claudio, Roberta, Johnnie, Gigi, Luigi, Maurizio, Marco, Alessandro, Marco, Francesco che mi consigliate?

Per chi dovesse giungere su questo post in una data lontana da quella in cui è stato pubblicato, le pagine linkate del Sito della Cooperativa Convivium potrebbero non essere più attive!

8 commenti:

Maurizio Goetz ha detto...

iuna sola parola: insisti

Gigi Cogo ha detto...

Secondo me ti sei già risposto.
IMHO, oggi se uno entra sul sito e vede gli auguri di Natale in home page :-)

Comunque, la tua esperienza sembra quella del 90% dei progetti web itlaiani. Si parte lancia in resta per soddisfare un "bisogno". Sicuro?

Secondo si potenzia la parte tecnologica (perdendo tantissimo tempo).

Terzo si matura e si capisce come il social software permetta di aggregare fonti e poi, soprattutto, creare interazione sulle stesse.

Come vedi ti sei già risposto.
In bocca al lupo.

Gigi Cogo ha detto...

p.s. dimenticavo
Lavorando nel campo degli "interessi pubblici", sappi che la materia turismo e i finanziamaenti sulla stessa sono un piatto ricco sul quale moltissimi vorrebbero buttarsi:
Regioni
Province
Apt
IAT
Consorzi
Pro loco
Associazioni
Provider B2B
ecc.
ecc.

Marco ha detto...

Mi pare che tu abbia fatto un buon lavoro di analisi ;-)
La risposta, come ti fa notare chi mi ha preceduto, è lì, a portata di mano. Hai parlato giustamente di "percorso", che di per sé è aperto a mutamenti, evoluzioni. Questa tua propensione al rischio è straordinaria davvero, ed io la seguirò con interesse. Non badare troppo alle difficoltà (non dico di sottovalutarle, sia chiaro), bensì alle opportunità che stai per cogliere.
E come sempre, hai il mio in bocca al lupo ;-)

kubigo ha detto...

Non posso che suggerirti di andare avanti. .. e di utilizzare una piattaforma adeguata. :-D ... suggerirei proprio "KubiGo" .. ma questo già lo sai!

Marco Dal Pozzo ha detto...

Grazie a tutti!

Credo che convertiro' il Sito in Blog e lo faro' a "conduzione personale" anche se in chat ieri sera con Antonio e' venuto fuori un aspetto che forse solo il desiderio di non veder svanire un sogno mi aveva fatto trascurare: il tempo che occorre per scrivere :-/

Ma almeno ci provero' :)

alessandro ha detto...

Marco, scusa il ritardo! ;P

A me sembra proprio una bella idea! Il tempo sarà un avversario ostico, visto che gestire tre blog, oltre al lavoro e alla vita privata, te ne ruberà parecchio! Tuttavia, ho avuto modo di osservare la tua determinazione e credo proprio che riuscirai alla grande! :)

Marco Dal Pozzo ha detto...

Grazie Alessandro!
Si, sara' dura ma ci provero'. Ci devo provare :)