venerdì 7 marzo 2008

monsieur, ma tanta virtuale socialità (insieme a tanto virtual entusiasmo) non le fa perdere di vista i contatti "umani"?

Mais non Madame!

Pensa che da quando ho cominciato a scrivere sul mio blog ho conosciuto tantissime persone ed ho fatto delle esperienze che probabilmente non avrei mai potuto fare.

Ai tempi dell'apertura del Portale Italiano del Turismo (era il Marzo 2007), interessato alla questione, ho partecipato al RitaliaCamp, una non-conferenza che si tenne a Milano, all'Università Bicocca. Quel giorno nell'aula U7-1 erano riunite più di 200 persone. Ciascuna con la sua storia, ciascuna con la sua visione ed esperienza da mettere a disposizione di tutti con l'obiettivo di rivedere le basi progettuali del Portale. E' stata una sfacchinata visto che io e Carlo ci siamo fatti 1400 chilometri ma ne è valsa la pena!

Poi ad Agosto ho preso il treno e sono andato a trovare Johnnie che avevo conosciuto in Rete in occasione del Progetto-david. E' stato bello ritrovarsi con lui e parlare anche di realtà lontane dal Web, di esperienze di vita, di emozioni e di desideri; ma ancor più bello è stato l'aver trovato in Johnnie (e non solo in lui) una persona eccezionale!

Poi ancora ad Ottobre. A Roma per il corso di Posizionamento: Francesco e Mariangela e poi Roberto con il quale mi sento ogni tanto. Penso che quando sarà bel tempo lo andrò a trovare. Praticamente me l'ha chiesto mentre io mi stavo autoinvitando :)

E tra un po' si parte ancora una volta per Treviso: stasera cena in occasione del primo ChiSEOFriday!

Tutte esperienze tutt'altro che virtuali: il tatto delle mani che ho stretto e anche delle persone che ho abbracciato in un arrivederci a Treviso; l'olfatto stimolato da quel banco di prodotti tipici portati a Milano da qualcuno di buona volontà; il gusto soddisfatto da quel vino a cena a Roma. E stasera ancora Treviso con strette di mano a persone che già sento amiche, prodotti tipici e vino!

Insomma socialità non virtuale, entusiasmo reale, contatti umani come obiettivo...

Au Revoir Madame :)

Marco

5 commenti:

Gigi Cogo ha detto...

arai a 4 passi da casa mia e conoscerai matteo d'agord del gruppone dei blogger veneti.
Volevo esserci ma sono in overbooking.
Sarà per un altra volta

Marco Dal Pozzo ha detto...

Gigi, questo post era la risposta ad un'amica che mi aveva posto via e-mail come domanda il titolo che ho deciso di dare al post!

Mi ha contestato che la risposta non era all'altezza dell'entusiasmo con cui invece spesso le racconto le mie esperienze sul Web. Le ho detto che non è possibile dare espressione, tatto ed odori a delle parole...

Lei mi ha risposto che forse è proprio questa la differenza che c'è tra reale e virtuale. Io però continuo a non essere d'accordo e Lunedì credo che ci confronteremo ancora su questo!

Qualche suggerimento e/o argomento da suggerirmi?

Di Matteo ho visto la foto sul blog adesso ma ieri sera eravamo tantissimi ed è stato impossibile parlare/presentari con tutti :-/

Spero presto di conoscere anche te...Il BarCamp mi stuzzica ma per me ci sono problemi logistici (più di 1000 Km tra andata e ritorno)...vedremo ;)

Marco Dal Pozzo ha detto...

Mamma mia che schifo di risposta Gigi! Scusa :)

Sono appena rientrato da Treviso ed evidentemente sono più stanco di quanto pensi!

P.S. spero che comunque il senso si capisca!

pukka ha detto...

secondo me voleva dirti qualcosa di più sottile che tu non hai colto... ;)
cmq, ancora a parlare di questa vecchia e superatissima querelle?!
mesdames et messieurs, vi prego basta! :)

Marco Dal Pozzo ha detto...

Ciao Pukka!
non sono sicuro che la tua riflessione sia giusta! Te lo farò sapere :)

La querelle è sempre aperta e non mi stancherò mai di parlare della mia esperienza personale per spiegare cosa ci si può fare con questo giocattolo a chi mi esprimerà dubbi...

E se si rifiuta il confronto credo che non si faccia del bene a questo giocattolo (scusa la ripetizione) cui noi vogliamo tanto bene ;)