venerdì 14 ottobre 2011

Succede in Brasile

Succede in Brasile [via] che un quotidiano di carta, La Folha de S. Paulo, aumenta le vendite del 5% annuo (perchè aumentano i lettori), i profitti della pubblicità addirittura del 10% (la versione online si attesta sul 20%). Il confronto tra l'online e il cartaceo dice che per ogni 100 euro incassati dall'Editore, ben 90 provengono dalla versione stampata.


Presto soddisfatto chi vuole sapere come tutto questo sia possibile nel 2011: 2000 persone al lavoro: 450 giornalisti e poi piloti, tipografi, camerieri e inserzionisti. Una macchina perfetta che funziona dal 1921 e che fa arrivare il quotidiano a destinazione già alle 3.50 del mattino ricco di "notizie che non si possono trovare altrove" accompagnate da analisi e lunghi racconti; veri e propri scoop "vecchia maniera" che mirano a far "uscire il lettore dalla sua zona di sicurezza perchè un giornale che compiace sempre il suo pubblico non ha personalità" [in Brasile, evidentemente, c'è chi segue i consigli non del tutto ascoltati di Pascale e Rastello nel loro saggio "Democrazia: cosa può fare uno scrittore?"]

Semplice, no?

2 commenti:

carlo amoroso ha detto...

La qualità.. paga sempre. :-)

Marco Dal Pozzo ha detto...

Gia'!
Tipo questa?